COMMENTI

Editoriale

di don Antonio Rizzolo
(scarica la versione .pdf)

LETTERE

IL MESE

— I fatti religiosi da non dimenticare nel notiziario delle ultime 720 ore

NOSTRI TEMPI

Inchiesta

Dialogo

— Malumori ebraico-cristiani

Molti rabbini hanno criticano la visita del Papa alla sinagoga di Roma perché Francesco non avrebbe sostenuto lo stato di Israele. Ma cosa c’entra la politica con il dialogo interreligioso? E perché il tema della terra sta diventando una ossessione nella comunità ebraica? Ecco i retroscena di un idillio mancato.

di Iacopo Scaramuzzi

Reportage

L’Aquila

— Anime terremotate

A sette anni dal sisma non è solo il centro storico a mostrare ancora le ferite del terremoto. Gli universitari sono dimezzati, i residenti si sentono deportati nelle new town costruite in fretta e furia, e delle 14 chiese del centro solo due sono nuovamente agibili. Passata l’emergenza, per la Chiesa comincia la sfida più difficile: tenere unito il tessuto sociale e, nonostante tutto, guardare al futuro con speranza.

di Federica Tourn

Reportage

Eritrea

— Fuga dalla terra dove il futuro è impossibile

Il Paese conta soltanto 6 milioni e mezzo di abitanti. Di questi, ogni mese, ne scappano 5 mila, soprattutto giovani: fuggono da un regime divenuto più oppressivo della Corea del Nord, dal servizio militare a vita, da un’esistenza senza speranza.

di Luca Attanasio

L’intervista

Matthew Fox

— Mistica new age

Secondo il teologo che ha abbandonato il cattolicesimo, la Chiesa cattolica non è riformabile, nonostante le buone intenzioni di Francesco. Il futuro della fede? Preghiera e difesa del creato.

di Donatella Ferrario 

Il pellegrino di Sinisterre – 

Cammino di Santiago/2

— I turbamenti di Toscana

Del progresso al servizio dei pellegrini. Di un giovanotto molto confuso, del confronto impossibile con gli antichi e del ritorno al labirinto.

di Enrico Brizzi

L'incontro

Alessandro Bergonzoni

— Verso la condizione sovrumana

Intervista impossibile con l’attore e scrittore che dietro al nonsense cela una profonda riflessione sulla nostra società.

di Donatella Ferrario

La memoria

20 aprile 1946

Muore Ernesto Buonaiuti

— Il teologo riformatore incompreso da una chiesa matrigna

Ernesto Buonaiuti, padre del Modernismo italiano, morì scomunicato dopo 40 anni di schermaglie con le gerarchie ecclesiastiche e l’umiliazione di dover rinunciare alla talare. Il suo caso, strumentalizzato dal fascismo all’epoca del Concordato, non si risolse nemmeno nell’Italia liberata: il Concilio era ancora troppo lontano.

di Alberto Guasco

Lampada per i miei passi

Opere sempreverdi

di Gianfranco Ravasi

La bisaccia del mendicante

La Pasqua, l'amante e l'amato

di Enzo Bianchi

Teologiadabar

I dilemmi del rischio evangelico

di Marco Ronconi

Frammenti

Libri, dischi, mostre, e tutto quanto fa cultura

Graphic Journalism

di Emanuele Fucecchi

Vedi tutto il sommario >

Archivio

Vai

Jesus dal 1997 fino al 2013

Vai